Cosa imparerai 

Questo post è uno di quelli che non leggerai ovunque, non perché ti dirò delle cose in esclusiva, ma semplicemente perché questo post sarà l’inizio di un percorso, unico nel suo genere, che ti permetterà di capire meglio cosa è il web, come funziona davvero, cosa puoi fare tu prima degli altri e perché la tua attività può trarne beneficio economico seguendo uno schema poco ortodosso e non orientato dal marketing americano.

Il marketing online in stile americano non può darti molto se vendi in Italia!

Devi immaginare la dimensione online come un modello di rappresentazione naturale delle connessioni umane. Le persone sono connesse online per autorappresentarsi, per trovare informazione e per beneficiare dell’estensione spazio temporale che la tecnologia permette loro.

Come usare il web

Usare il web non significa pensare ad esso come un mondo diverso, ma semplicemente come un modo diverso di approcciarsi alle cose.

Siccome voglio spiegarti pian piano l’aspetto commerciale del web è necessario che tu abbia coscienza che tutta l’informazione che è presente online non è organizzata nel modo in cui la organizzeresti tu, né tanto meno è ordinata secondo il tuo metodo.

Tutto ciò che vedi e trovi online è stato costruito secondo diversi modelli, e poi organizzato secondo degli schemi matematici.

Non è necessario che tu comprenda la matematica per capire che la navigazione delle pagine web avviene seguendo un metodo logico non “umano” e quindi ogni connessione è un sistema “arbitrario” stabilito da una sequenza matematica che cerca di interpretare la semantica del testo.

Fatta queste breve e noiosa premessa ecco cosa inizierò a darti, da oggi in poi, dei consigli pratici per fare marketing online senza frottole:

Il sito web è solo il primo passo

Abbi cura di te stesso e della tua attività, il sito web è la tua presentazione.

Nome dominio, grafica, struttura delle informazioni, dettagli e descrizione dei prodotti, fase di acquisto assistita e assistenza clienti sempre attiva, sono gli elementi che non puoi evitare di tenere in considerazione. 

Se non lo curi e non lo rendi facile da navigare e accessibile è come se ti presenti ad un cliente in mutande e ciabatte.

È chiaro che il contenuto e la qualità dei tuoi prodotti sono ciò che conta, ma prova a metterti per un attimo nei panni del cliente che ti vede arrivare in mutande e ciabatte. Confermi con me che proveresti un minimo di imbarazzo?

Apri un sito web e NON metterlo da parte

Se vuoi veramente avviare un’attività online devi comprendere che il tuo sito è realmente il tuo negozio fisico. Se avessi un negozio fisico lo lasceresti incustodito e andresti a bere caffè con gli amici ogni giorno? E i prodotti chi li sistema, la polvere chi la toglie, chi accoglie i clienti? Metti un commesso? E ti fidi ciecamente di lui e basta? 

Sì, sto metaforizzando, il commesso potrebbe essere un consulente web marketing che ti dice cosa e come farlo, ma tu vuoi vendere o vuoi essere “solo” bello? Se vuoi vendere devi stare online più tempo possibile. Scrivere contenuti nel tuo blog. Ah, sì, dimenticavo il blog. No, non è un diario online, chi te lo ha detto ti ha preso in giro. 

Il blog è il tuo strumento di comunicazione, come se avessi una radio fuori dal tuo negozio e le notizie le scegliessi tu. Cosa pensi farebbe avvicinare di più le persone al tuo negozio, pubblicità o contenuti interessanti?

Rispondi da solo, so che sai qual è la risposta esatta.

I Social Media ti fanno perdere tempo, le persone no

Ti hanno detto, più volte immagino, in vari corsi di formazione, seminari gratuiti e quant’altro, che i Social Media sono strumenti per il passaparola

Adesso ti dirò una cosa che ti farà gelare il sangue nelle vene: è una cavolata pazzesca.

Ma cavolo, cerca di ragionare, tu fai passaparola su Facebook? Confideresti ad altri delle notizie senza avere uno scopo commerciale? Sei ingenuo o pensi che lo siano gli altri? 

Se vuoi davvero usare i Social Media traendone beneficio commerciale fissati bene in testa quello che sto per rivelarti e che nessuno ti ha mai detto finora:

I Social Media ti fanno conoscere più facilmente le persone attraverso diversi sistemi di “intreccio”. Per conoscere le persone devi seguire cosa dicono, cosa fanno, devi avere interessi simili. Devi entrare in sintonia con loro, tramite informazioni condivise, chatting, incontri ad eventi, commentando, confrontandosi su argomenti di interesse comune. 

No, non puoi conoscere le persone con la pubblicità, questo è un capito a parte che tratteremo successivamente.

Se usi i Social Media pensando di fare pubblicità della tua attività stai perdendo tempo, fai altro, distribuisci volantini, fai pernacchie in giro per la città, mettiti i fari in testa, fai qualsiasi altra cosa e guadagnerai di più che fare pubblicità con i Social Media.

Sì, ci sono gli strumenti per fare pubblicità “dentro” i Social Media, ma questa è un’altra storia che ti racconterò nei prossimi articoli e ti dirò come farlo al meglio non perdendo soldi inutilmente.

Prima di lasciarti per i prossimi articoli sul tema “Come fare Marketing Online senza frottole”

Visto che ho già scritto molto, e voglio sapere cosa ti serve per fare marketing online, in basso trovi un box per i commenti, segnalami il tuo sito e cosa vorresti ottenere entro 6 mesi ed io ti fornirò la strada più semplice per ottenere l’obiettivo.

Nei prossimi articoli troverai le risposte personalizzate ai tuoi bisogni oltre che le seguenti tematiche:

  • Cosa significa vendere online
  • Come Posso Vendere Online senza un Ecommerce
  • Quali Modelli Commerciali Funzionano Meglio Online
  • Come Promuoverti Online 
  • Cosa Significa Convertire Online

Hai delle richieste su delle tematiche che vuoi capire meglio?

Giuro che non ti dirò mai quello che ti hanno detto e scritto altri.

dillo ad un amico

argomenti

autore

Approfondisci

Cosa ne pensi ?

  • Ciao,
    ho letto con grande interesse il tuo articolo.
    Approfitto dell’occasione che mi dai e rispondo alla tua domanda di cosa vorrei ottenere entro i prossimi sei mesi:

    realizzo bijoux ho un sito da cui puoi arrivare a tutti i social in cui sono presente e ai mei shop. Quali passi mi consigli per arrivare a creare attroverso i miei shop economicamente soddisfacente?

    grazie

    Raffaella

    • Ciao Raffaella,

      essendo la prima ad aver “osato” chiedere, ti meriti una risposta più completa possibile, per quanto possa riuscire a farlo con un commento. :-)

      Ho visto che hai un sito, usi più profili Social, Etsy, Blomming, Pinterest. Bene.

      Sarò crudele con te, ma solo allo scopo di rispondere meglio alla tua richiesta.

      Il sito non è ottimizzato per i motori di ricerca, in questo modo ti stai perdendo gran parte del traffico generato dalle ricerche di persone che vogliono trovare “gioielli fatti a mano” “bijoux artigianali” etc …

      Bene, invece, i Social.

      Il mio consiglio non sta tenendo conto di un tuo budget, quindi serve prima capire bene quali sono le tue possibilità e volontà nel far crescere il tuo business.

      Una regola per tutte, per fare business online serve investire, ma non farlo a casaccio, ci sono strumenti che permettono di raffinare le forze impiegate ed ottimizzarle.

      Detto questo, quello che sicuramente ti consiglierei in ogni caso è l’apertura di un blog, magari se decidi di fare un sito dedicato ai tuoi gioielli potresti pensare di farlo sfruttando piattaforme come wordpress.

      Il blog è utile per l’indicizzazione dei tuoi contenuti, che andranno organizzati con una logica di costruzione del testo e di obiettivi chiave.

      Oltre al blog, ti consiglio di perfezionare le descrizioni dei tuoi prodotti. Ho visto le descrizioni su Blomming e non sono ottimizzate per la lettura. Immagina di essere dalla parte di chi vuole leggere la tua scheda prodotto, non trovi che sia un po’ troppo appesantita nella struttura e nella formattazione?

      Ogni dettaglio è utile per ottenere risultati. Non devi commettere l’errore di pensare che chi vuole comprare lo fa a prescindere, non sei in un mercato ristretto, sei nell’universo online ed oltre te ci sono “n” migliaia di persone che vendono prodotti simili ai tuoi.

      Tieni presente questa cosa quando pubblichi e fai una descrizione. Devi coinvolgere e invitare a chiedere informazioni. Hai visto come ho fatto io? Se non l’avessi scritto tu avresti commentato con così facilità, rispondi sinceramente. 😉

      Usando i Social ti consiglio di fare delle campagna Facebook Ads mirate ad incrementare il tuo numero di Fan, ma soprattutto mirate a promuovere i tuoi singoli post.

      Ho notato che hai poche interazioni sulla pagina Facebook e questo limita di molto la tua diffusione.

      Un’altra dritta, usa i video e caricali su Youtube, ti servono per indicizzare i tuoi contenuti ma anche per far vedere come crei i gioielli.

      Se decidi di fare un sito più funzionale alla vendita dei tuoi prodotti potresti investire dei soldi promuovendoti con Google Adwords. Non ti consiglio di farlo da sola, ma di rivolgerti a chi ha competenza dello strumento, se vuoi noi possiamo aiutarti.

      Le soluzioni per fare un sito sono varie, da quelle più economiche a quelle più costose.

      La tua scelta deve sempre essere rivolta alla funzionalità ed a quello che tu vuoi realmente fare con questa attività. Se per te è un hobby, fallo rimanere tale, ti basta una pagina Facebook e Blomming, un po’ di pubblicità per promuoverti e basta.

      Se per te è un’attività di business vera e propria e credi in questo, allora serve creare un business plan e costruire il tuo brand.

      Ho visto che sei presente in alcuni punti vendita a Roma, anche noi siamo a Roma, se vuoi possiamo incontrarci e prendere un caffè insieme per discutere meglio dei tuoi obiettivi.

      Se non “sei” un brand online, se non comunichi alle persone quello che rappresenti e perché il tuo prodotto è valido difficilmente le persone compreranno da te.

      Spero di esserti stato d’aiuto, se no approfondirò meglio. Aspetto tuoi feedback.

  • Ciao Daniele,

    molto divertente il tuo post, e fa pensare. Aspetterò le puntate successive, e magari troverò anche un articolo su come trasformare la buona reputazione online in soldi veri – social reputation / social currency, robe del genere :)

    Perché alla fine, tutti siamo sui social, chi più chi meno, tutti cerchiamo un po’ di visibilità e interagiamo per quanto sappiamo e possiamo, ma poi le dinamiche che portano alla vendita reale dei prodotti, sia che avvenga direttamente sul canale social preferito, sia che avvenga offline ma attraverso contatti nati e curati sui social… beh, questa è un’altra storia.

    Se hai tempo e vuoi dare un’occhiata alle mie cose, mi farà molto piacere sapere da un esperto cos’è che potrebbe essere migliorato.

    Grazie ancora, e buon lavoro!
    Marilena

    • Ciao Marilena,

      mi fa piacere che sia riuscito a colpire la tua curiosità. Esperto è una parola “pesante”, preferisco definirmi curioso.

      La tua giusta osservazione, su come trasformare le “chiacchiere” in soldi, però, mi deve rimandare necessariamente a parlare di logiche di marketing tradizionali. Se qualcuno ti ha convinto che vendere online è semplice ti ha preso in giro.

      I soldi, quelli veri, sono sempre frutto di più fattori sincronizzati. Nel tuo caso, produzione, distribuzione e placement sono vitali.
      Se fosse così semplice produrre i soldi dalle “chiacchiere” online credo ci sarebbero meno problemi nel mondo.

      Però esistono delle logiche di promozione commerciale che incentivano le vendite, altrimenti il web sarebbe già collassato.

      Il web è un grande paradosso. Non esistono regole giuste, regole sbagliate, esistono piuttosto azioni che funzionano e quelle che non funzionano. Il web è solo un’integrazione di processi e connessioni, niente più.

      Tra le azioni che funzionano bisogna solo stabilire tempi, costi e obiettivi, come per qualsiasi progetto.

      Ho visto il tuo sito, quello che vendi e come lo presenti.

      La tua presenza online è certamente migliorabile, come quella di qualsiasi altro. compresa la mia. Magari, come spesso capita nell’ambiente del vino più di ogni altro, penserai che “il prodotto” è quello che conta. Sì, è vero. Il problema però è farlo assaggiare. 😉

      Per capire realmente cosa serve migliorare e come farlo serve approfondire la tua situazione, se hai realmente voglia di capire cosa fare e come farlo.

      Immagino, però, che tu abbia già delle persone di fiducia che ti consigliano su cosa fare e come farlo. Ottieni risultati tangibili?

      Produci un prodotto che ha vissuto più stagioni del web e più facilmente di altri prodotti enogastronomici è possibile venderlo online.
      Mi piacerebbe conoscere meglio la tua esperienza, sono curioso, come già ti accennavo, anche perché deduco tu non sia proprio novella del web.
      Il fatto che abbia commentato il mio articolo lo dimostra.

      Ti va di sentirci e discuterne meglio?

  • Volentieri :)
    Ti invito alla mia prossima degustazione a Roma, così uniamo l’utile al dilettevole. Che te ne pare?
    M.

    • Mi sembra un’ottima occasione.

      Aspetto tue notizie allora. Hai già le date?

  • “I Social Media ti fanno perdere tempo, le persone no” – affermazione molto potente, vera e utile!!!