Da qualche parte in Italia…

Eravamo ad un punto fermo, tutto versava per il peggio, quando all’improvviso… Quattro ragazzi, quattro esperienze, quattro poteri straordinari sono arrivati in nostro soccorso. Francesco in grado di realizzare qualsiasi desiderio e non dovete dire nemmeno Shazzan (anche perché ammettiamolo Kabubi era davvero fastidioso). Marco riesce a mettersi in collegamento con gli altri esseri umani in modo coinvolgente, insomma un prof. Xavier con più capelli. Danilo con le sue doti costruisce “emozioni” ed “esperienze” che restano impresse nel cuore e nella mente delle persone, praticamene una sintesi tra Cypher (supereroe Marvel con il potere di omniliguismo) e Tempesta (sempre X man). Infine  Domenico, bhé non so se avete visto la serie tv Heroes, ma Isaac Mendez è lui, con la differenza che lui non presagisce il futuro, ma lo realizza.

Avete capito che i ritratti che ho descritto, anche se brevemente, richiamano ad un mondo straordinario, quello dei fumetti, o se preferite dei comic. Questo è stato per un po’ il mio mondo, quindi mi concederete la seguente licenza poetica:

“… Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio che mi qualifica.”

Ok, ok, non ci avete capito ancora molto, ma quello che provocatoriamente ho tentato di fare è quello di “vendervi” una storia. Non una storia qualunque bensì una storia personale che parla di affiatamento, di condivisione, di competenza. Questo in soldoni è lo storytelling.

Tell me a fact and I’ll learn. Tell me a truth and I’ll believe. But tell me a story and it will live in my heart forever. ( cit. Rocket Watcher)

Perché usare lo storytelling?

  • perché aiuta a ricordare il messaggio
  • perché contestualizza i benefici del prodotto
  • perché ha tutte le caratteristiche per essere condiviso
  • perché incuriosisce lo spettatore che si mette lì a vedere come va a finire.

Nell’articolo citato sono chiare quattro regole per far “funzionare” il racconto:

  1. Illu­strare in modo chiaro l’USP (unique selling proposition ovvero l’argomentazione esclusiva di vendita) del prodotto
  2. Pro­durre una sto­ria breve e facil­mente rac­con­ta­bile, quindi memorabile
  3. La sto­ria dovrà avere una forte rile­vanza rispetto al pro­prio target
  4. È neces­sa­rio par­lare di risul­tati con­creti e misurabili.

Voi cosa fate? Come lo fate? Quali sono i valori aziendali che accompagnano il vostro fare?

Bene, se vi siete posti anche una sola di queste domande probabilmente quello che vi serve, quello che serve alla vostra azienda è lo storytelling. Certo vi serve qualcuno che lo sappia fare, come uno dei personaggi della nostra storia.

Voi come affrontereste lo storytelling della vostra azienda, del vostro prodotto? Mi piacerebbe conoscere le vostre storie, perché tutti hanno una storia da raccontare!

Se hai una storia, o vorresti crearne una per il tuo brand, contattaci lasciando un commento.

Nel prossimo articolo parlerò della tua storia, o ti suggerirò come iniziare per crearla senza che sia “banale”.

Dillo ad un amico

Di cosa abbiamo parlato

autore

Cosa ne pensi ?

Scrivici per avere informazioni sui nostri servizi
o per entrare a far parte del network di smart worker di Evermind