Siamo lavoratori della rete. Siamo persone in rete. viviamo di interconnessioni continue. Alcune stabili altre meno, ma le nostre relazioni sono come i neuroni di un cervello in continua attività.

Oltre che da una fittissima rete di neuroni (sono circa 100 miliardi neurone più neurone meno) il nostro cervello funziona se interconnesso ai cervelli di altre persone o a strumenti funzionali agli impulsi del nostro caro organo intellettivo.

L’elemento figurativo di questa informazione è fondamentale in una società il cui strumento di comunicazione principale è una rete di computer (e altri device)  interconnessi attraverso dei “banali cavi”. Il lavoro di chi vive di rete è molto simile al lavoro che i neuroni svolgono continuamente durante l’arco di tutta la nostra vita.

Stimoli, invio e ricezione di informazioni. Lavoro “di squadra” per apprendere, concepire, crescere, realizzare, considerare, riconsiderare, usare, inventare, valutare il raggiungimento di un obiettivo.

Un neurone da solo non può fare niente di tutto ciò. Un networker, da solo, è un alone-worker.

Un vero Evermate non può che avere una Netmind. L’Evermate lo sa bene:

Evermind è la somma di infinite menti individuali!

Dillo ad un amico

autore

Cosa ne pensi ?

Scrivici per avere informazioni sui nostri servizi
o per entrare a far parte del network di smart worker di Evermind