Il B2C? Un concetto sorpassato! Non è più il brand, ma il cliente al centro del marketing.

In principio era il B2C, poi l’avvento di internet e dei social media ha cambiato le carte in tavola.

Per questo oggi un numero sempre crescente di aziende sta reinventando modi e modalità di interazione con il pubblico, dividendo in parti uguali i fondi e gli sforzi per sostenere le spese di marketing offline e online.

E proprio dal mondo online e dall’analisi dei BigData sono arrivati dati e statistiche sui clienti e sulle loro abitudini di vita che permettono (e permetteranno sempre più) ai brand di poter investire per tempo in prodotti e servizi riconosciuti come fondamentali e necessari dal pubblico stesso.

Per il momento dall’analisi dei BigData si è evinto un requisito fondamentale: i brand devono diventare realtà cliente-centriche!

Fino ad oggi tutto il marketing ha ruotato intorno ai brand, ai prodotti o servizi che gli stessi volevano vendere, alle condizioni favorevoli per chi vendeva e sfavorevoli per chi acquistava.

Oggi questo tipo di struttura non può più funzionare: ormai i clienti possono decidere (e lo fanno!) dell’autorevolezza, dell’affidabilità, della competenza e della professionalità di un brand con un Like/Follow/+1.

Ed ecco che un concetto come quello del B2C, incapace di gestire in realtime le relazioni con il pubblico “mordi e fuggi” risulta essere ormai obsoleto.

Oggi i clienti controllano e gestiscono le loro relazioni con i brand come, quando e dove vogliono.

[@evermind_it Retweet This]

Ogni passo avanti della tecnologia (lo sviluppo del web, dei social e del mobile) sposta il centro del potere verso i clienti, rendendo sempre più forte la loro libertà personale e decisionale.

E siccome andrà sempre “peggio” (dal punto di vista dei brand – “meglio” in termini di libertà per i clienti) è bene rendersi conto al più presto che è tempo per i brand di ripensare il loro marketing in chiave C2B: il cliente deve essere (davvero) al centro di ogni strategia, focalizzata sul valore dei contenuti (e sui contenuti di valore) e sulle relazioni “personali”, create da persone, per le persone e con le persone.

E tu hai già programmato la trasformazione del tuo brand da B2C a C2B?

Fonte immagine: photopin.com

STAY INSPIRED

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER INSPIRING FUTURE PER AVERE NOTIZIE ED AGGIORNAMENTI DIRETTAMENTE SULLA TUA EMAIL
A COSA SEI INTERESSATO?
I dati verranno trattati nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali. Tutte le informazioni sono disponibili nella Privacy Policy

Dillo ad un amico

Di cosa abbiamo parlato

autore

Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo.